Lamentarsi ci rende stupidi

Stare accanto a chi si lamenta sempre ci rende stupidi.

Stare accanto a chi si lamenta sempre ci rende stupidi. Capiremo in questo articolo come mai stare accanto

Stare accanto a chi si lamenta sempre ci rende stupidi.


Capiremo in questo articolo come mai stare accanto a chi si lamenta sempre ci rende stupidi. 

“Il pensiero cambia la  struttura del nostro cervello”

(Norman Doidge psichiatra, psicanalista e scrittore canadese)

Il nostro cervello è estremamente malleabile, con un po’ di tempo e lavoro,  può essere modellato come il pongo.

Questa riportata è la buona notizia ma andiamo oltre e osserviamo l’altra faccia della medaglia. 

Se adesso non hai tempo di leggere.
Clicca sul pulsante “Salva su Facebook” come promemoria.

 

Come si può ridisegnare il nostro cervello in peggio?

Partiamo dal fatto che la ricerca scientifica ha dimostrato che il pensiero cambia la struttura del nostro cervello e di conseguenza il suo funzionamento. 

Con soli 30 minuti al giorno di esposizione a lamentele, notizie negative e cariche d’odio (facebook, TV per esempio) ci facciamo del male senza rendercene conto.

Il dottor Rick Hanson, neuroscienziato, spiega il pregiudizio della negatività:

“Gli stimoli negativi producono più attività neurale rispetto a quelli positivi altrettanto intensi. Sono anche percepiti più facilmente e rapidamente. “

Ricevi in anteprima tutte le informazioni per i seminari gratuiti! 

Lascia nome, cognome e mail.

ACCONSENTO alla gestione dei miei dati personali.

Per maggiori info consulta la Privacy Policy

Dove?

Una ricerca dell’Università di Stanford ha dimostrato che il lamentarsi o l’essere coinvolti indirettamente da lamentele, riduce l’ippocampo, un’area del cervello che è fondamentale per la risoluzione dei problemi e il pensiero intelligente. 

Il danno all’ippocampo fa paura, soprattutto se si considera che è una delle aree cerebrali primarie distrutte dall’Alzheimer.

Cosa fare? 

Una formula magica per evitare la stupidità non esiste ma sicuramente, qualche accorgimento da attuare subito, prima che sia troppo tardi sì:

  1. Prendi le distanze da chi si lamenta sempre, fallo per te;
  2. Quando leggi una notizia carica di odio o che ti provoca “fastidio”, prova a pensare se riguarda la tua persona o meno (Posso fare realmente qualcosa per risolvere questa situazione? Riguarda realmente la mia vita? Se collezioni 2 NO, passa oltre;
  3. Dedicati ad osservare il bello che ti circonda, allena la mente, cammina, respira e ama! 

Desideri una consulenza individuale o iscriverti ad un workshop sulla comunicazione, gestione del tempo o tecniche di memoria? Puoi contattarmi su whatsapp direttamente da qui: 

 

 

 

 

se ti è piaciuto questo articolo Condividilo

nella Bacheca dei tuoi Social

clicca sui pulsanti di condivisione sottostanti